Napoli: aggressione a personale 118 “perché rovina immagine hotel”

27 Visite

L’ambulanza era intervenuta in una struttura ricettiva di Varcaturo. Oggi vertice in Prefettura

«L’ambulanza rovina l’immagine dell’Hotel». Per questo motivo – denuncia Vincenzo De Luca di Intersecurity onlus, attraverso Nessuno Tocchi Ippocrate – il personale del 118 avrebbe subito un’aggressione nei pressi di una struttura ricettiva di Varcaturo, frazione di Giugliano in Campania, in provincia di Napoli. Intorno alle 10:30 di stamattina, il personale dell’automedica Varcaturo era stato allertato insieme all’ambulanza India, per un codice rosso in via Domiziana a Varcaturo in un famoso Hotel della zona per un tentato suicidio.

«Mentre il medico raccoglieva i dati anamnestici del paziente – è il racconto del personale sanitario – il proprietario della struttura ha intimato all’autista soccorritore di spostare l’ambulanza dall’ingresso della struttura in quanto rovinava l’immagine dell’hotel e gli faceva cattiva pubblicità”. Dalle offese e minacce, l’albergatore sarebbe passato ai fatti e avrebbe preso a pugni al volto l’autista soccorritore “mentre la moglie e la figlia offendevano verbalmente l’infermiera”. L’equipaggio, su indicazione della centrale operativa, si è allontanato dalla scena considerata “non sicura”. Inoltre, mentre gli uomini salivano a bordo “albergatore e famiglia hanno preso a calci e pugni i mezzi di soccorso».

Attualmente l’autista è in pronto soccorso per farsi curare le ferite provocate dai pugni. Secondo il conteggio dell’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, con quella odierna nel territorio dell’Asl Napoli 2 Nord si tratta della quinta aggressione da inizio anno, la settima in provincia di Napoli. E nel pomeriggio, alle 17, è previsto il vertice in Prefettura convocato dal prefetto di Napoli, Michele di Bari, per discutere del potenziamento della sicurezza nelle strutture sanitarie. (foto Repubblica)

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo