Calcio, Diako sulla finale di Coppa d’Africa: «Un momento di grande unione. Che vinca il migliore»

61 Visite

La finale di Coppa d’Africa coinvolge tutti, vicini e lontani. Ne sa qualcosa Fatou Diako presidente della Consulta degli immigrati del Comune di Napoli. Difficilmente si scompone, ma resta nei panni di figura istituzionale dimostrandosi pronta a qualsiasi risultato senza mostrare preferenze, nonostante domenica la sua Costa d’Avorio (Les Elephants) affronti la Nigeria (Super Eagles) allo stadio Abidjan: 

«Come presidente della Consulta rappresento tutte le persone immigrate e dunque tutte e due le nazioni in finale: non solo la Costa d’Avorio ma anche la Nigeria. Sarebbe stato bello avere un grande schermo all’Anfiteatro Garibaldi, nella zona della stazione, dove ci sono tante comunità, ma i tempi ormai sono stretti; tante amiche e tanti amici li inviterò a casa mia, per guardare la partita insieme, ivoriani, nigeriani e chi vorrà. So che in questi giorni in Africa si respira un clima molto bello, di gioia. Spero solo che questa Coppa possa unire creando un momento di scambio e fraternità tra tutte le comunità africane. Victor Osimhen è un nigeriano, certo, ma è pure napoletano, proprio come me, che vivo in questa città da 23 anni. Vinca il migliore».

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo