Carburanti: ondata di rialzi alla pompa, gasolio più ‘vicino’ a benzina

33 Visite

E’ durata poco la calma sui listini dei carburanti che questa mattina fanno registrare rialzi particolarmente forti sul gasolio, con il divario rispetto alla benzina che scende questa mattina sotto i tre centesimi al litro: benzina verso 1,86 euro/litro in media nazionale, gasolio poco sotto 1,83.

Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana e Quotidiano energia, questa mattina Eni ha aumentato di un centesimo al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio. Per Q8 si registra un aumento di un 1,5 centesimi al litro sulla benzina e di 2,5 centesimi sul gasolio. Per Tamoil +2 cent su benzina e gasolio. In controtendenza IP che riduce i prezzi di 2 centesimi sul gasolio e di uno sulla benzina. Quanto alle quotazioni internazionali dei raffinati, ieri hanno chiuso in aumento sulla benzina e stabili sul diesel.

Le medie dei prezzi dell’Osservatorio prezzi del ministero delle Imprese e del made in Italy vedono la benzina self service a 1,856 euro/litro (+5 millesimi, compagnie 1,865, pompe bianche 1,837), diesel self service a 1,827 euro/litro (+9, compagnie 1,835, pompe bianche 1,808). Il Gpl servito è a 0,715 euro/litro (invariato, compagnie 0,724, pompe bianche 0,705), metano servito a 1,382 euro/kg (-1, compagnie 1,406, pompe bianche 1,362), Gnl 1,221 euro/kg (-1, compagnie 1,234 euro/kg, pompe bianche 1,211 euro/kg).

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo