Al Teatro Serra, C 19 H 28 O 2 (o come avere le palle): riflessioni sull’identità maschile oggi

79 Visite

Dal 15 al 17 marzo, il Teatro Serra (Via Diocleziano 316, Fuorigrotta) sarà il palcoscenico di una produzione che promette di suscitare intense riflessioni sull’essere uomini nel mondo contemporaneo. C 19 H 28 O 2 (o come avere le palle), a cura della Compagnia Lidi Precari, presenta un titolo esplicito, la formula chimica del Testosterone, che preannuncia un’opera impegnativa e provocatoria.

La pièce, scritta da Riccardo Rampazzo e interpretata da Leonardo Cesaroni, Paolo Sangiorgio e con Sara Younes come ospite, si pone l’arduo compito di esplorare il complesso tema dell’identità maschile nella società contemporanea.
La trama si svolge in una piccola imbarcazione alla deriva, in cui due pescatori lavorano freneticamente per pulire il pesce raccolto durante la notte. In questa atmosfera isolata e oppressiva, emergono tutte le insicurezze e i tabù legati alla mascolinità. Il testo si propone di esplorare con ironia e profondità il senso dell’essere uomini in un’epoca caratterizzata da cambiamenti sociali e culturali rapidi ed esigenti. Tuttavia, l’improvviso richiamo di una Sirena introduce un dilemma morale che scatena il conflitto tra i protagonisti: catturare la creatura o aspettare? Questo dilemma evidenzia la complessità delle relazioni di genere e il modo in cui gli stereotipi e le aspettative sociali influenzano le interazioni umane.

La rappresentazione, un dramma musicale arricchito da canzoni e suoni dal vivo, offre una visione oscura ma illuminante del concetto di mascolinità. Gli interpreti, intervenendo anche sulla gestione delle luci ed effetti video, incarnano in prima persona la radicata convinzione dei personaggi che la loro essenza sia intimamente legata alla pratica del lavoro e della manualità.

Attraverso la narrazione di un conflitto interno ed esterno, C 19 H 28 O 2 (o come avere le palle) si propone di indagare l’identità di genere e di giungere alla conclusione provocatoria che forse la mascolinità, così come la femminilità, non esiste come concetto statico e universale.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo