Sigle autonomiste e indipendentiste napoletane al 17 marzo contro Autonomia Differenziata

[epvc_views]

“Nel giorno in cui si festeggia una Patria falsa e matrigna, imposta e conculcata con repressioni e perdita della nostra vera identità di popolo – spiegano gli organizzatori – intendiamo rispondere alle pulsioni di una deriva antimeridionale che, dai cori discriminatori e razzisti degli stadi del profondo Nord fino agli ultimi episodi del Festival di Sanremo dove un Sindaco e i cittadini abbandonano la sala – non può più essere taciuta, né sopportata”. 

L’appuntamento è quello della prossima domenica 17 marzo in programma dalle 10:00 alle 13:00 in via Diaz, largo Berlinguer, altezza stazione Metrò di Toledo, dove un coordinamento costituito da numerose sigle di meridionalisti, indipendentisti, autonomisti e territorialisti si riunirà per rispondere all’oscena proposta dell’Autonomia Differenziata (e non solo) avanzata dal governo centralista a danno del Sud.

A cercare di riunire tutti nel rispetto delle singole posizioni è Ciro Borrelli, noto indipendentista partenopeo, il quale auspica e lavora per un momento di unione di tutte le forze anticentraliste (e quale data migliore se non quella appunto del 17 marzo?!) contro governi e decreti decisamente a sfavore – quando non esattamente a danno – dei meridionali. 

“La misura è colma: è finito il tempo di chinare il capo…di girare lo sguardo
– dichiara Borrelli in una nota – 
Dopo tanto fango buttatoci addosso, abbiamo rovistato nel cassetto del nostro passato e la sorpresa è stata enorme”. 
E ancora, rivolgendosi ad ogni singolo meridionale: 
“Ti hanno convinto che sei sempre stato la causa dei loro problemi, che sei un peso anche se ti fai un culo come una capanna e paghi le tasse più del dovuto!

Sei un camorrista, un mafioso anche se non hai mai ammazzato una formica…
Sei un evasore solo perché sei nato in questa terra. Come se la delinquenza avesse una nazionalità, come se l’essere incivili, sporchi e cattivi fosse una prerogativa del nostro popolo…
Adesso sai la verità! Ti hanno preso per i fondelli dai banchi di scuola…E continuano a deriderti, a denigrarti, mentre le trivelle pompano e ci succhiano l’anima, mostri industriali distruggono la nostra Terra”. 

Gli organizzatori, che hanno deciso di non politicizzare l’incontro, dichiarano:
“Contestare semplicemente l‘Autonomia Differenziata non solo non ha senso, ma addirittura è un danno in quanto solo schieramento politico a fini elettorali per la classe politica italiana:
dai dati SVIMEZ alla Macroregione meridionale abbiamo proposte alternative da mettere in campo.
Vieni a respirare aria nuova e bellezza con noi: un futuro diverso per i nostri territori, per la nostra gente e soprattutto per i nostri figli è possibile senza che siano costretti ad andar via forzatamente.
Noi ci saremo, tu non mancare!”

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo