Federico Moccia torna al cinema con Mya – Un sogno da vivere

74 Visite

International Cinema e Armeni G.E.S. Productions presentano il nuovo lungometraggio di Federico Moccia “Mya – Un sogno da vivere”,  che sarà possibile trovare nei cinema dal 20 maggio 2024.

Il film è sceneggiato dallo stesso Moccia, autore del best seller  “Tre metri sopra il cielo” e regista di “Scusa ma ti chiamo amore” e “Amore 14”,  insieme a Luca Biglione, Andrea Cacciavillani e Angelo Borsa. L’idea nasce da un soggetto scritto dall’attrice napoletana Flora Vona, che interpreta anche la protagonista, accompagnata da un cospicuo cast comprendente:  Vincent Riotta, Ludovico Fremont, Mirko Frezza, Raffaele Buranelli, Nathalie Rapti Gomez, Maverick Lo Bianco, Alessio Di Domenicantonio, Andrea Garofalo, Elena Presti, Pio Stellaccio, Anna Tangredi. Inoltre Gianluca Grignani sarà presente nel cast come special guest, con anche alcuni brani inediti all’interno della colonna sonora.

Il film racconta la storia di Miya: una giovane cameriera dai tratti mediterranei che si esibisce la sera cantando nel pub dove lavora. Per lei, però,i il canto è ancora solo un sogno, che cercherà di coronare partecipando ad un concorso canoro. Qui, nonostante non riesca vincere, viene notata da Fulvio,un agente musicale di serie B, che la ingaggia per una piccola tournée. Così per lei inizia una serie di concerti, durante i quali è costretta a lasciare il figlio Carlo, di cui è una madre single,alla coppia di amici Daniele e Silvia. Purtroppo però la strada per il successo è tutt’altro che semplice,fra esibizioni, dipendenza da cocaina e alcool e immancabili avances sessuali da parte di chi dovrebbe aiutarli. Ed è così che inizia l’appassionante storia a base di musica di “Mya – Un sogno da vivere”.

Flora Vona,che interpreta Mya, dichiara “Nella fase embrionale dell’ idea del soggetto di Mya, il mio pensiero era rivolto ad Amy Winehouse, artista prematuramente scomparsa a soli ventisette anni, età che segna tristemente, a quanto pare, la morte di tanti musicisti internazionali famosi. Nonostante avesse dalla sua parte un talento indiscutibile, travolgente e catalizzante, Amy Winehouse non riusciva a rendersi conto della sua immensa luce. Questo suo stato d’animo mi ha sempre colpita profondamente, perché molti artisti vivono disagi e turbamenti legati spesso a traumi infantili o di vita che si riversano prepotentemente nell’ ambito artistico, emotivo ed espressivo. Quando seppi della sua morte provai un immenso dolore misto a rabbia, perché credo che le sofferenze nella nostra vita debbano sicuramente essere metabolizzate e rielaborate, ma, soprattutto, diventare il motore, il fuoco dal quale trarre forza e resilienza per ottenere la giustizia che ogni essere umano che ha toccato il fondo debba ottenere. Questo film non è autobiografico, ma desideravo sporcarmi dal punto di vista attoriale e immedesimarmi nelle vicissitudini del personaggio”

La fotografia di Mya – Un sogno da vivere è di Daniele Poli, mentre il montaggio è di Gianni Del Popolo, i costumi di Stefano Giovani, le scenografie di Andrea Fiaschi ed Angelo Parisi, il trucco di Maura Fabbris e Fabio De Stefano, i capelli di Marco Scotti, le musiche di Gianluca Grignani, Flora Vona, Musiche originali Massimiliano Lo Pinto e Salvatore Massimo Vitrano..

Prodotto con il sostegno di MIBACT e REGIONE LAZIO. Product placement di ENEGA ENERGIA e ISTITUTO EUROPEO DI PSICOLOGIA SUBLIMINALE. Sponsor NEVER – Fashion, Film & Fitness.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo