Stellantis, Fiom Napoli: “incentivi risposte parziali, si capisca progetto del Gruppo”

28 Visite

«Noi non entriamo nel litigio tra Stellantis e governo, la questione è che gli incentivi sono solo una parziale risposta, il tavolo ministeriale dovrebbe produrre un ragionamento con Stellantis sulla progettualità del gruppo in italia, l’auto elettrica è prodotta altrove e il disegno organico di Stellantis in Italia non c’è». Così Mauro Cristiani, segretario di Fiom Napoli commenta all’Adnkronos le parole dell’ad di Stellantis, Carlos Tavares, anche sull’esubero di personale allo stabilimento di Pomigliano.

«Quali sono le politiche del governo sull’automotive in Italia? Le scaramucce lasciano il tempo che trovano, è evidente che Stellantis faccia ricadere l’incapacità di trovare risposte sui lavoratori e così aumenta la conflittualità. Tra l’altro, se a Pomigliano ci sono 1200 trasfertisti, perché ci sarebbero questi esuberi?», si chiede il segretario di Fiom Napoli, che aggiunge: «Qual è il futuro dell’auto elettrica? La transizione energetica come si traduce a livello industriale e soprattutto mi chiedo quali siano le ricadute dell’auto elettrica sull’indotto. Non vedo idee sulle politiche industriali del governo», conclude Cristiani.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo