Rubano gli occhiali a un ragazzo, hanno 13 e 14 anni

15 Visite

Rubano gli occhiali ad un ragazzo 15enne: ma i rapinatori hanno appena 13 e 14 anni. È accaduto al Vomero, quartiere “bene” di Napoli, dove i carabinieri hanno segnalato un 13enne al Tribunale per i Minorenni i due ragazzini, uno dei quali neanche imputabile. I due teenager sono ritenuti i responsabili di una rapina ai danni di un 15enne al quale avrebbero sottratto gli occhiali. L’episodio è stato ricostruito nel corso dei controlli in vista del weekend, con le forze dell’ordine impegnate in particolare alla ricerca di armi nella movida, come stabilito durante un vertice in Prefettura. In via Montagna Spaccata, quartiere Pianura, due coniugi sono stati controllati e denunciati. In auto avevano una mazza di legno di 50 centimetri e un machete. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Pianura nelle prime fasi del controllo, le armi sarebbero servite per risolvere delle controversie con alcuni parenti. Un 40enne napoletano è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Napoli centro: addosso un coltello con una lama di 25 centimetri. Più vicino ad una spada che a un pugnale considerata la lunghezza.

Un coltello lo portava anche un 23enne già noto alle forze dell’ordine. È stato fermato dai carabinieri del Vomero all’interno della stazione metropolitana Piscinola-Scampia. Nelle tasche, trovato grazie ai metal detector in dotazione, un coltello a serramanico. Arrestato per rapina un 45enne di Fuorigrotta. È stato bloccato poco dopo aver sottratto parte dell’incasso dai registratori di un supermercato in via Leopardi. Volto travisato da uno scaldacollo, il 45enne è stato fermato immediatamente. Durante la rapina avrebbe minacciato e strattonato una delle dipendenti. È ora in carcere, il bottino restituito. Nel rione Case Nuove i carabinieri della compagnia Stella hanno sequestrato una pistola Beretta con matricola abrasa e 10 proiettili nel serbatoio. Altri due minori sono stati segnalati alla Prefettura perché sorpresi con dosi di hashish e marijuana nei pantaloni. Arrestati anche due baby pusher. Il primo a finire nei guai ha solo 16 anni. Era con un 19enne nella “vela gialla” di Scampia, non ha fatto in tempo a fuggire. Nelle loro disponibilità 39 dosi di crack, 9 di cocaina, 16 di cobret e 24 di eroina. Il 19enne è stato portato in carcere, il complice minorenne presso il Centro di Prima accoglienza dei Colli Aminei. Un 17enne di Casavatore, invece, è stato bloccato alla vela celeste sempre a Scampia. Il minore era con un 18enne e un 26enne: addosso 35 dosi di crack, 28 di cocaina, 35 di cobret, 28 di eroina e oltre 600 euro in contante ritenuto provento illecito. Sono stati tutti arrestati per detenzione di droga a fini di spaccio

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo