“Gli dei ritornano. I bronzi di San Casciano”, dal Quirinale a Napoli una mostra straordinaria

36 Visite

“È un’occasione unica per uno straordinario viaggio nel tempo che, dopo la tappa al Quirinale, si amplia adesso a Napoli con ulteriori manufatti”.
Con queste parole Massimo Osanna, che cura la mostra “Gli dei ritornano. I bronzi di San Casciano” con Jacopo Tabolli, commenta l’arrivo a Napoli dell’esposizione. 

Domani, venerdì 16 febbraio alle 17:00 infatti, il museo Archeologico nazionale di Napoli aprirà le porte alla mostra proveniente dal Quirinale dove ha riscontrato uno straordinario successo di pubblico. Si potranno ammirare le oltre 20 statue e statuette bronzee, insieme a diverse monete ed ex voto rinvenuti nel 2022 nel santuario termale etrusco-romano del Bagno Grande di San Casciano dei Bagni (Si), già esposte a Roma, insieme a quattro reperti inediti, scoperti recentemente: una donna orante, un pesciolino di cristallo, un rene (ex voto) e un monumentale donario, con iscrizione bilingue, latina ed etrusca.  

Alla cerimonia inaugurale, in programma all’Auditorium del Mann, interverranno Massimo Osanna, direttore generale Musei e direttore ad interim del Mann; Luigi La Rocca, direttore generale Archeologia Belle arti e Paesaggio; Agnese Carletti, sindaco di San Casciano dei Bagni; Jacopo Tabolli, coordinatore scientifico dello scavo, dell’università per Stranieri di Siena.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo