Bullismo, 13enne morto, indagata anche la fidanzatina

43 Visite

Morì cadendo dalla finestra. Fissata udienza dal tribunale per i Minorenni

Ragazzino morto dopo caduta della finestra: indagata anche la fidanzatina. Il primo settembre 2022, il 13enne di Gragnano in provincia di Napoli, si suicidò perché anche vittima di bullismo. Ora, il tribunale per i Minorenni di Napoli ha fissato un’udienza camerale per decidere se archiviare il fascicolo oppure disporre il rinvio a giudizio di cinque adolescenti. Insieme ai quattro minori indagati già nelle prime fasi dell’inchiesta, ora dovrà difendersi anche la fidanzatina 14enne. Ad anticipare la notizia è il quotidiano Il Mattino. Il suo caso fu ricordato anche dal presidente della Repubblica nel corso della cerimonia di apertura dell’anno scolastico. L’udienza è stata fissata in seguito della richiesta di archiviazione della posizione dei quattro minorenni indagati avanzata dal pm della Procura per i Minorenni di Napoli. Però, una dettagliata opposizione presentata dai legali dei genitori del giovane deceduto ha spinto il giudice ad approfondire la vicenda, vagliando anche la posizione della fidanzatina, con i reati ipotizzati che sono quelli di stalking e omicidio colposo. I genitori sono assistiti dagli avvocati che hanno nominato un pool di esperti tra cui il criminologo Giacomo Di Gennaro e la psicologa Monica Siniscalchi.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo