Napoli. Nuovo campetto sportivo a rione Amicizia, Manfredi: zona difficile

32 Visite

  “È una giornata importante perché inauguriamo questo campetto che fa parte di un progetto molto più ampio che comprende tanti campi che si stanno realizzando soprattutto nei luoghi un po’ più complicati della nostra città e che daranno la possibilità a tanti bambini e tante squadre giovanili di poter utilizzare lo sport come momento di aggregazione e di educazione. In questo caso risolviamo anche un problema contingente perché il campetto di via Cosenza vicino alla stazione Bayard non sarà disponibile per qualche mese per i lavori di ristrutturazione di quell’area e quindi tutti i ragazzi e le squadre che giocavano lì utilizzeranno questo campo. La zona del Rione Amicizia è una delle zone più difficili della città per cui dobbiamo lavorare con concretezza. Qui abbiamo fatto un intervento anche sull’asilo nido, sono cose piccole ma concrete e che poi sono quelle che davvero fanno la differenza. Questa è la politica che stiamo seguendo e continueremo così con l’attenzione ed il supporto alle scuole che è il modo migliore per stare vicino alle famiglie, un lavoro quotidiano, faticoso, a volte oscuro ma che è l’unico che alla lunga dà dei frutti”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, inaugurando, questa mattina, il campetto di calcio del plesso “San Francesco” dell’istituto scolastico comprensivo “Radice Sanzio Ammaturo” al rione Amicizia nella III Municipalità del capoluogo campano. Il nuovo impianto è uno degli interventi programmati dal Tavolo per l’Infanzia e l’Adolescenza promosso dal sindaco del quale fanno parte il coordinatore Paolo Siani, Gemma Tuccillo e Paolo Lattanzio. Il progetto, sottolineano dal Comune, è stato realizzato grazie ad un atto di mecenatismo dell’associazione Progetto Abbracci Onlus, presieduta da Claudio Zanfagna, che ha stipulato una convenzione con il Comune di Napoli. Il campetto è stato consegnato all’associazione Villagiochiamo che potrà utilizzarlo fino al 30 giugno prossimo. Questa soluzione è stata voluta dall’Amministrazione per evitare la sospensione delle attività destinate ai ragazzi che fino ad ora sono state svolte da Villagiochiamo nell’impianto polivalente di via Cosenz, interessato dai lavori di riqualificazione della stazione Bayard nella Municipalità 2. A partire dal primo luglio, il campetto sarà assegnato all’istituto scolastico.

 “Abbiamo fortemente voluto la ristrutturazione di questo plesso – ha aggiunto l’assessora all’Istruzione ed alle Famiglie Maura Striano – e poi questo progetto di riqualificazione ci consente di utilizzare i fondi di mecenatismo, quindi è anche la città e la realtà civile che si mette in moto per dare risposte concrete. Tra l’altro la cosa bella è che questo campetto servirà sia il rione Amicizia sia la seconda municipalità, e quindi è anche un modo per mettere insieme due parti della città”. Per l’assessora allo Sport Emanuela Ferrante “questo campetto è un ottimo esempio della sinergia tra istituzioni e privati. Sono piccole cose che possono cambiare la vita di una scuola, di una comunità e dei ragazzi”. Per il presidente della Municipalità 2, Roberto Marino, si tratta di “un valore aggiunto che abbiamo cercato di portare avanti per offrire uno spazio per i ragazzi del territorio. In realtà oggi qui si uniscono due esperienze, quella del Rione Amicizia e quella dell’aria Mercato Pendino; esperienze non semplicissime che però vogliono partecipare attivamente alla vita della nostra società e noi sicuramente saremo accanto a loro”. “Siamo strafelici perché – ha rimarcato il presidente della Municipalità 3, Fabio Greco – in un quartiere particolare siamo riusciti, grazie al “progetto Abbracci” a donare al territorio un campetto che verrà utilizzato sia dai ragazzi della scuola ma soprattutto da tutto il quartiere durante le ore extra scolastiche. Lo sport diventa così uno strumento fondamentale di contrasto alle devianze minorili e alla dispersione scolastica. Questo è il frutto del “tavolo dell’infanzia”, come Municipalità abbiamo indicato queste zone, il rione Amicizia, e il prossimo sarà quello all’Angiulli nel rione Sanità”. “Sono molto contento – ha dichiarato il presidente dell’associazione Progetto Abbracci Onlus Claudio Zanfagna – l’iniziativa è nata da un incontro fatto a maggio in Comune. Il progetto mi è piaciuto da morire perché fare del bene ai ragazzi della città è la cosa migliore che può capitare a ciascuno di noi. Con la raccolta fondi, circa 60 mila euro, avremmo dovuto fare due campi e invece ne facciamo tre. Al rione Traiano è già finito la settimana scorsa ed inaugureremo ad aprile, la settimana prossima apriamo il campo della scuola Angiulli alla Sanità”.

“Lo sport è importante per questo rione che fa i conti con la dispersione scolastica e altri problemi – ha concluso Paolo Siani – questa è una piccola pillola di salute che oggi viene messa qui. Il campetto sarà controllato dalla scuola così non sarà vandalizzato e i ragazzi potranno venire qui e giocare a pallone, evitando che avvenga dell’altro, dalle bustine di droga alle pistole. È un segnale molto positivo; in questo asilo nido cominciammo un anno fa a sensibilizzare i genitori sull’importanza dei primi giorni di vita, dopo un anno torniamo con questo campo di calcio grazie a Claudio Zanfagna che è un grande cittadino e crede nei giovani”. Erano presenti tra gli altri il consigliere comunale Fulvio Fucito e la consigliera regionale Bruna Fiola.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo