Napoli: ricercato, parcheggiatore abusivo finisce in carcere

43 Visite

Chiede “un’offerta a piacere” a un carabiniere che lo fa identificare ai colleghi e viene arrestato

Chiede “un’offerta a piacere” ad un maresciallo dei carabinieri, che lo fa identificare dai colleghi: sul suo capo pendeva un ordine di carcerazione ed era ricercato. È finito in cella un parcheggiatore abusivo di 40 anni. Ieri pomeriggio a piazza Garibaldi, nei pressi della stazione ferroviaria di Napoli, il 40enne ha avvicinato una coppia di automobilisti per imporre il pagamento della “tariffa” abusiva per il parcheggio. Avendo già pagato le strisce blu regolarmente, dopo l’eccessiva insistenza, l’automobilista si è qualificato come maresciallo dei carabinieri. Il militare, in servizio al nucleo operativo di Bagnoli, approfittando di una pattuglia radiomobile di passaggio, ha chiesto loro di accostare. Insieme hanno chiesto al parcheggiatore i documenti e verificato in banca dati la sua situazione per poi procedere alla sanzione. Quella che era una richiesta di denaro rivolta al buon cuore dell’utente, però, si è trasformata, per il parcheggiatore, in carcere. Il 40enne è già noto alle forze dell’ordine e sul suo capo pende anche un’ordinanza di custodia cautelare per rapina e lesioni. Non era mai stata eseguita, perché l’uomo si era reso irreperibile fino a quel momento. È ora in carcere, in una cella della casa circondariale di Poggioreale.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo