La forza e l’esempio di Nunzio Bellino nella Giornata Internazionale delle Malattie Rare

60 Visite

Marchiato fin dall’infanzia dalla sindrome di Ehlers Danlos, l’attore trentaquattrenne originario di Napoli Nunzio Bellino si presenta come un faro di speranza per tutti coloro che lottano contro le avversità.

Una malattia congenita rara, la sindrome di Ehlers Danlos ha trasformato il suo corpo in una prigione di fragilità, rendendolo un bersaglio per bulli che lo hanno tormentato e emarginato in gioventù, lasciandolo solo a lottare contro il buio che minacciava di inghiottirlo. Ma il suo calvario non è finito qui: a 26 anni, una tragedia ancora più grande lo ha colpito quando è entrato in coma. È stato un risveglio nell’abisso dell’ignoto, che ha rivelato la vera natura della sua malattia, un mostro invisibile che minaccia di strappargli la vita da un momento all’altro.

Tuttavia, anziché piegarsi alla disperazione Bellino ha scelto di lottare contro l’ingiustizia e l’intolleranza, di trasformare il suo dolore in una speranza per gli altri. Attraverso il cinema, il teatro, la radio, si è fatto portavoce di coloro che lottano contro le malattie rare e il bullismo. “Elastic Heart” di Giuseppe Cossentino, che lo vede protagonista, è stato una testimonianza della sua battaglia contro le tenebre che minacciano di inghiottire la sua anima.

Bellino si è impegnato a fondo nel cinema a sfondo sociale, partecipando a  cortometraggi che affrontano temi delicati come la violenza di genere, la discriminazione, l’abbandono degli animali. Nonostante la malattia sia giunta allo stadio vascolare, rendendolo estremamente vulnerabile, non si arrende. La recente partecipazione al Festival di Sanremo, insieme a Cossentino, per presentare il libro “L’Uomo Elastico” è stata un’ulteriore dimostrazione di forza e determinazione.

Dopo un grande successo al Festival di Venezia, Bellino continua a portare avanti la sua missione con passione e dedizione, e in occasione della Giornata Internazionale delle Malattie Rare rimane un faro di speranza per tutti coloro che lottano contro le avversità.
La sua storia ci ricorda che anche di fronte alle sfide più insormontabili, c’è sempre spazio per coraggio e resilienza.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo