Consiglio comunale monotematico sul mare, il classico “buco nell’acqua”

98 Visite

Grandissima l’attesa, enorme la delusione. Se il buongiorno si vede dal mattino, i segnali erano già negativi quando, atteso che l’inizio del Consiglio comunale monotematico sul mare era stato fissato per le 10:00 di stamattina, alle 10:30 l’orizzonte era ancora ben lontano. Ma questi sono dettagli.

Iniziati con una serie di contributi esterni, i lavori della Giunta hanno brillato per l’assenza di proposte e – spiace dirlo – anche per quella del primo cittadino, Gaetano Manfredi, il quale non ha dato certamente il “buon esempio”.
Anzi, se è vero, come sostenuto da una consigliera della sua maggioranza, che fosse li fuori, c’è da chiedersi perché non abbia ritenuto il caso di entrare in aula.

Mentre il quotidiano La Repubblica lanciava una dichiarazione dell’ass. Cosenza nella quale si parlava delle piattaforme solarium sul lungomare come cosa già fatta (insomma, ci si stava già lavorando…), dai banchi del governo della città la stessa Giunta descriveva la situazione al riguardo come sospesa, in quanto mancavano i progetti per realizzarle!

La cosa si è protratta fino all’ora di pranzo, quando i lavori sono stati rimandati a dopo la dovuta pausa, ma con un misto di rabbia e sorpresa, alla riapertura del Consiglio è mancato il numero legale: la seduta su un tema tanto nodale per la progettualità della città, della sua economia e del turismo, è finita, miseramente con il classico “buco nell’acqua”.
Si spera che, in mancanza di quella del mare, in estate non ci si debba accontentare di quella nel suddetto buco.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo