Carlo Buccirosso “Vedovo allegro” all’Eduardo De Filippo di Arzano

[epvc_views]

La prossima settimana, più precisamente da giovedì 4 a sabato 6 aprile, andrà in scena al Teatro Eduardo De Filippo di Arzano “Il vedovo allegro” di Carlo Buccirosso.

Buccirosso interpreterà il protagonista e condividerà il palco con altri attori quali Elvira Zingone, Davide Marotta, Donatella de Felice, Gino Monteleone, Massimo Andrei, Matteo Tugnoli e Stefania De Francesco.

È lo stesso attore a dispiegare la trama nel corso di un’intervista: ‘‘Tre anni dopo la fine della pandemia, Cosimo Cannavacciuolo, vedovo ipocondriaco, stabilmente affetto da ansie e paure, inquilino del terzo piano di un antico palazzone situato nel centro di Napoli, persa la sua amata moglie a causa del virus, si ritrova a combattere la solitudine e gli stenti dovuti al fallimento della propria attività di antiquariato, che lo ha costretto a riempirsi casa della merce invenduta del suo negozio, e a dover lottare contro l’ombra incombente della banca concessionaria del mutuo che, a causa dei reiterati mancati pagamenti, minaccia l’esproprio e la confisca del suo appartamento. La vita di Cosimo sarebbe stata molto più vuota e monotona senza la presenza di Salvatore, bizzarro custode del palazzo, e dei suoi due figli Ninuccio e Angelina, il primo in costante combutta con lo stesso, e la seconda votata al matrimonio e alla pulizia del suo appartamento. Ed è anche per fronteggiare le difficoltà economiche del momento che Cosimo ha concesso l’uso di una camera dell’appartamento a Virginia, giovane trasformista di cinema e teatro che gli porta una ventata di spensieratezza che non guasta. Ma la vera angoscia del vedovo antiquario è rappresentata dai coniugi Tomacelli, vicini di casa depositari di un drammatico segreto, che da mesi contribuiscono a rendere ancora più complessa la sua quotidiana e strenua lotta per la sopravvivenza! Per tale motivo Cosimo si vedrà costretto a chiedere il parere del dottor De Angelis, ginecologo del quarto piano, entrato nelle grazie di Angelina in disperata ricerca di un buon partito, ma l’incontro con lo stesso non servirà a schiarirgli le idee… Riuscirà l’inquilino del terzo piano ad uscire dal baratro nel quale è sprofondato da anni, senza apparente via di scampo?!’’.

Le scene sono affidate a Gilda Cerullo e Renato Lori, le musiche a Cosimo Lombardi, i costumi sono opera di Zaira de Vincetiis e l’aiuto regia è Fabrizio Miano.

 

 

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo