De Luca contro l’autonomia differenziata: ‘Questo governo sta distruggendo l’unità d’Italia, è un contro Risorgimento’

29 Visite

In occasione dell’inaugurazione di piazza Carlo di Borbone a Ercolano, in prossimità degli scavi archeologici, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, si è lasciato andare a una serie di dichiarazioni che abbracciano la questione meridionale e l’attuale governo in carica.

Questa piazza è dedicata Carlo di Borbone, colui che ha avviato la realizzazione della Reggia di Caserta. E’ stato uno degli esponenti di una dinastia che ha governato anche il sud del nostro Paese. Contro quella dinastia i giovani dell’Italia a metà dell’ 800 hanno combattuto per realizzare l’unità del nostro Paese. Era il Risorgimento, il tempo nel quale i giovani e gli intellettuali avevano deciso di realizzare l’ unità d’Italia quello che in questo momento, questo Governo, sta distruggendo. L’unità d’Italia! Questi la stanno distruggendo. Stanno facendo il contro Risorgimento!

Una presa di posizione contro la situazione di squilibrio in cui il nostro paese versa ormai da anni e che sembra destinata solo a degenerare: “Se va avanti questa ipotesi di autonomia differenziata, il Sud è morto: è morta la sanità del Sud, la scuola e il trasporto pubblico. I cittadini non hanno capito ancora, fino in fondo, il pericolo rappresentato dall’autonomia differenziata. Dovremo combattere ancora di più. Lo stiamo facendo, come Regione Campania. Spesso da soli, purtroppo. Ma dobbiamo resistere perché se vanno avanti in quella direzione il Sud è morto. Ed è morta anche l’unità d’Italia”.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo