210 anni Carabinieri, consegnate ricompense ed encomi

28 Visite

Durante la cerimonia per i 210 anni dalla fondazione dell’Arma dei Carabinieri in Villa Campolieto a Ercolano (Napoli), sono state consegnate onorificenze e ricompense a 23 militari, distintisi in complesse e delicate attività investigative per contrastare la criminalità o che hanno messo a repentaglio la propria incolumità per soccorrere e salvare persone in grave difficoltà.

Tra queste la Medaglia di Bronzo al Valor Civile concesse a quattro militari che a Caivano hanno salvato cinque persone rimaste intrappolate all’interno dei loro appartamenti a seguito di una violenta esplosione.
E ancora, la Medaglia di Bronzo al Valor Civile concessa ad un Brigadiere (ora Capitano) che a Poggio Imperiale (Foggia) interveniva sul luogo dove si era consumata una rapina, riuscendo a fermare l’auto con cui fuggivano i malviventi, che esplodevano numerosi colpi di arma da fuoco. E’ stato poi concesso un attestato di pubblica benemerenza al Valor Civile ad un appuntato scelto (ora brigadiere) effettivo al Nucleo Radiomobile di Napoli, che libero dal servizio sventava una rapina in una tabaccheria, disarmando e arrestando uno dei malviventi e recuperando la refurtiva trafugata.

Sono poi stati consegnati encomi semplici del Comandante Interregionale a quattro militari della Compagnia di Marcianise i quali, al termine di complessa e articolata attività d’indagine svoltasi tra il 2017 e il 2023, accertavano l’esistenza di un gruppo criminale dedito al traffico di sostanze stupefacenti, alle estorsioni e all’usura con l’esecuzione di 25 misure cautelari e il sequestro di droga e denaro contante. Pari ricompensa è stata concessa a militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta e del Nucleo Investigativo del Gruppo di Aversa i quali, distintamente, hanno condotto articolate e complesse attività investigative che, tra il 2019 e il 2021, hanno portato alla completa disarticolazione di un’organizzazione criminale responsabile di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione, usura, porto e detenzione di armi e traffico di sostanze stupefacenti, con l’arresto di 39 pericolosi affiliati, tra cui elementi apicali del clan.

La cerimonia è terminata con il tributo di riconoscimenti, per la meritoria attività costantemente svolta a favore delle collettività, a quattro Comandanti di Stazione, uno per ogni Legione di competenza del Comando Interregionale ‘Ogaden’ (‘Campania’, ‘Puglia’, ‘Abruzzo e Molise’ e ‘Basilicata’) e in particolare ai Comandanti delle Stazioni Carabinieri di Napoli-Scampia, Bari-Picone, Alba Adriatica (Teramo) e Montescaglioso (Matera). (ansa)

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo