Ambiente: una spazzatrice del mare nel Napoletano

[epvc_views]

Una spazzatrice del mare per pulire le acque antistanti il litorale dei comuni del Miglio d’oro.

È quella che sarà varata sabato 15 giugno a Portici, in quella che si annuncia come una mattinata totalmente dedicata alla tutela del mare, durante la quale le istituzioni preposte parleranno anche dei principi fondamentali della blue economy.

    Si partirà alle ore 10 alla stazione zoologica Anton Dohrn, dove è in programma il workshop dal titolo “Recupero e conservazione del patrimonio mare-costa: il sistema Pelikan e l’operazione litorale”. A seguire, alle 12, in programma il varo dell’imbarcazione antinquinamento di classe Pelikan, che sarà ribattezzata “Miglio d’oro” e sarà finanziata – nell’ambito della strategia di sviluppo locale del Flag “Litorale Miglio d’oro” – al ripristino della biodiversità in ambienti acquatici.

    Da ciò che si apprende, si tratta di un vero e proprio “laboratorio galleggiante”, realizzato da Garbage Group, dotato di propulsione full electric, che svolgerà la sua missione di pulizia, disinquinamento e monitoraggio degli specchi d’acqua del litorale in un’ottica di sostenibilità a 360 gradi, producendo anche zero emissioni.

    Al workshop sono annunciare le presenze dei tre sindaci interessati Vincenzo Cuomo (Portici), Luigi Mennella (Torre del Greco) e Ciro Buonajuto (Ercolano); Pasquale Ciotta, comandante della Capitaneria di Portici; Ida Montanaro, comandante della Capitaneria di Torre del Greco; Nicola Caputo, assessore all’Agricoltura della Regione Campania; Antonella Cammarano, referente regionale Flag; Maurizio Minichino, presidente Flag Litorale Miglio d’oro; Luca Tortora; direttore Flag Litorale Miglio d’oro; Paolo Baldoni, Ceo di Garbage Group. (ansa)

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo