Maturità: a Napoli studenti scelgono Caminito

[epvc_views]

E’la traccia sulla riflessione di Caminito nell’articolo “Profili, selfie e blog”, del 2014, la più gettonata dai maturandi di Napoli.

Tantissimi i ragazzi che oggi dopo aver letto gli argomenti selezionati dal Ministero dell’Istruzione hanno scelto di confrontarsi con questo testo.

“Era un bell’argomento – ha detto Giordana, classe 5D del liceo classico Sannazaro – analizzare il passaggio dal diario scritto all’utilizzo dei social, è un mondo che ci appartiene e si potevano fare tanti collegamenti, ma devo dire che in generale tutte le proposte erano abbastanza fattibili”. Della stessa idea anche la sua compagna di classe Giorgia che in questi giorni pre esame aveva centrato la sua preparazione anche sulla lettura di materiali sulle tecnologie e le innovazioni e dunque la traccia su Caminito le è sembrata quella su cui si sentiva più forte.

Sul podio delle scelte dei ragazzi, al secondo posto si è piazzata l’altra traccia di attualità dal libro del premio Nobel, Rita Levi Montalcini, dal titolo ‘Elogio dell’imperfezione’, che chiedeva agli studenti di riflettere su quale significato possa avere, nella società contemporanea, l’elogio dell’imperfezione. “Avevo già deciso di fare una delle traccia della tipologia C – ha raccontato Mattia, 5E liceo linguistico ‘Mazzini’ – e tra le due proposte ho scelto Montalcini perché mi sembrava più personale. Devo dire che Pirandello e Ungaretti ce li aspettavamo, ma rispetto agli anni passati mi sono sembrate tracce meno semplici, chissà forse perchè quest’anno toccava a me”. Sulla stessa lunghezza d’onda, il suo compagno di classe Francesco secondo cui “le tracce della tipologia C ci permettono di esprimere di più il nostro pensiero oltre a fare riferimenti e collegamenti con altre materie”. Ma tuttavia la ‘classica’ traccia di letteratura ha avuto dei ‘fan’. “Mi ero preparata sul tema della guerra e volevo fare l’analisi del testo – spiega Lara, classe 5I – e così ho scelto subito Ungaretti anche se questo testo in particolare non lo avevo mai studiato”. E anche Pirandello ha raccolto consensi.

“Volevo fare l’analisi del testo e volevo Pirandello – racconta sorridente Abirami, classe 5I – preferisco svolgere questa tipologia di temi perché con il testo argomentativo me la cavo abbastanza bene”. Ragazzi che oggi hanno dovuto fare i conti non solo con l’ansia da esame di maturità ma anche con il grande caldo scoppiato in città. In molti stamattina si sono presentati a scuola ‘armati’ di ventilatori portatili e ventagli e alcune scuole avevano sistemato ventilatori nelle aule degli esami. E domani si ricomincia con la seconda prova specifica alla tipologia di indirizzo scolastico. (ansa)

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo