In fila per il lavoro sotto ciminiere Bagnoli, al via i colloqui

[epvc_views]

Una fila di aspiranti operai ed impiegati in attesa di presentare ad un colloquio di lavoro il proprio curriculum .Una scena già vista tante volte se non fosse che in questo caso a fare da sfondo a questo ‘storico’ momento sono le ciminiere e i resti di edifici industriali dell’ex Italsider di Bagnoli, chiusa da tempo, dove i futuri assunti dovrebbero essere impiegati nell’opera di bonifica.

Nei bandi pubblicati dal Comune di Napoli e dal Commissario di Governo vengono richieste varie figure, da quella di operaio generico fino a ruoli tecnici ed amministrativi più qualificati. Nella fila composta quasi tutta da giovani napoletani residenti nel quartiere, i candidati, in attesa di accedere ai desk allestiti per l’occasione, si sono scambiati informazioni e hanno condiviso perplessità.

“Si è parlato tante volte di recupero dell’area di Bagnoli. Speriamo – dice all’Ansa un ragazzo che con la fidanzata è in attesa dell’apertura dei cancelli – che questa sia la vera ripartenza. Me lo auguro per noi, per il quartiere e per la città anche perchè – spiega – l’inserimento di ‘clausole sociali’ previste nei bandi per le bonifiche dell’ Italsider dovrebbe favorire chi è residente nel quartiere o in citta’”.

    Arriva anche un papà che vorrebbe, ma non si può, presentare la richiesta per il proprio figlio. “Volevo che venisse lui ma mi ha detto che è tutta una perdita di tempo. Non lo biasimo. A questi ragazzi hanno tolto la fiducia “.

    Quelli della fila, sotto il sole, hanno deciso invece che vale la pena tentare.’ ‘Magari e’ la volta buona”. (ansa)

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo