Dispersione scolastica, Prefettura Napoli avvia monitoraggio

[epvc_views]

 Nell’ambito delle iniziative interistituzionali di prevenzione sociale, mirate alla tutela dei minori e ad elevare il livello di sicurezza integrata del territorio, continua l’azione sistematica di monitoraggio della dispersione scolastica da parte delle istituzioni.

Per rilevare gli adempimenti relativi alla vigilanza dell’obbligo di istruzione, previsti da ultimo dal decreto Caivano, il Prefetto di Napoli, Michele di Bari, d’intesa con la Procura per i minorenni di Napoli e l’Ufficio scolastico regionale della Campania, all’esito degli scrutini di fine anno scolastico e delle procedure messe in campo in attuazione del decreto Caivano, avvierà un monitoraggio mirato alla raccolta dei dati relativi ad ammonimenti e denunce di alunni inadempienti agli obblighi scolastici da parte dei sindaci, sulla base delle segnalazioni dei dirigenti scolastici. L’attività, così impostata, – si fa notare – restituirà un quadro complessivo, distinto per aree territoriali, che costituirà oggetto di una analisi congiunta con tutti gli attori interessati, utile alla programmazione di nuovi e mirati correttivi ed interventi preventivi sul fenomeno.

    Proseguono inoltre i servizi di controllo a mare, disposti dal prefetto di Bari, in seno al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, mediante la Capitaneria di porto di Napoli, le forze dell’ordine, in particolare il Roan della Guardia di finanza, e la Polizia Metropolitana di Napoli.

    Poche ore fa, nel corso delle attività di pattugliamento congiunto di Guardia costiera e Polizia metropolitana, è stata avvistata una imbarcazione in avaria e in stato di affondamento nei pressi della baia della Gaiola a Marechiaro e della baia di Trentaremi vicino a Nisida, in una piccola insenatura prospiciente la zona inibita al passaggio delle imbarcazioni. Le motovedette hanno individuato la pilotina in avaria, che stava gradualmente affondando, e, tempestivamente con l’ intervento del gommone della Polizia Metropolitana, i quattro diportisti che occupavano la barca sono stati tratti in salvo. La Guardia costiera ha immediatamente prelevato le 4 persone, scortandole fino al Porto e. di lì, all’ospedale per i controlli di routine. (ansa)

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo