Napoli: ragazzi uccisi perché scambiati per ladri, inizia processo d’appello

[epvc_views]

In primo grado, Vincenzo Palumbo fu condannato all’ergastolo. Prossima udienza a settembre

È partito oggi il processo di secondo grado a Vincenzo Palumbo, il camionista di Ercolano (Napoli) che nella notte tra il 28 e il 29 ottobre 2021 ha ucciso a colpi di pistola Tullio Pagliaro e Giuseppe Fusella, due ventenni di Portici che l’imputato credeva fossero dei ladri. In primo grado, Palumbo è stato condannato all’ergastolo.

Dopo la relazione iniziale, i giudici della Corte d’Assise d’Appello di Napoli hanno rigettato la richiesta di rinnovazione dell’istruttoria avanzata dalla difesa di Palumbo e rinviato il processo a settembre per la requisitoria della procura generale e per le discussioni.

In aula presenti i familiari dei due ragazzi uccisi, che si sono costituti parti civili con gli avvocati Capozzi, Bartolini ed Esposito, affiancati dall’avvocato Siani per la Fondazione Polis.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo