Un ulivo per non dimenticare Maikol Giuseppe Russo

35 Visite

Le fondazioni Trianon Viviani, Altra Napoli EF, Sanitaensamble EF, l’associazione dei commercianti A’ Forcella e Francesco Emilio Borrelli, vicepresidente della commissione parlamentare ecomafie, promuovono una manifestazione per ricordare Maikol Giuseppe Russo, vittima innocente della camorra.

Domenica 31 dicembre alle 11:30, in piazza Vincenzo Calenda, si ricorderà il giovane ragazzo, marito e padre di due figli, ucciso il 31 dicembre 2015 in quella stessa piazza.
L’incontro vuole essere un momento di testimonianza per dire “No!” ad ogni forma di violenza e criminalità. Con la ripiantumazione di un alberello di ulivo, gli organizzatori vogliono indicare un passaggio ad un processo di crescita generativo che, partendo da quell’assurdo olocausto, indichi uno sviluppo e irrobustimento del percorso di cambiamento virtuoso già iniziato nel quartiere.
La cerimonia sarà seguita in diretta da Radio Marte, con la conduzione di Gianni Simioli. 

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo