Istituti tecnici e professionali. La riforma a partire dall’anno scolastico 2024-2025

39 Visite

La VII Commissione del Senato ha approvato il disegno di legge con cui vengono riformati gli istituti tecnici e professionali introducendo il modello 4 anni più 2 di formazione specializzata negli Istituti tecnici superiori.

Una novità concreta per i ragazzi che, quest’anno, nel fare l’iscrizione per il nuovo anno scolastico avranno la possibilità di vedere ampliata la propria scelta tra i percorsi scolastici.

La riforma degli istituti tecnici e professionali, che entra in vigore per l’anno scolastico 2024-2025, inserisce un cambiamento nei piani di studio potenziando i percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, incrementando l’insegnamento della matematica e dell’italiano e inserendo ore di insegnamento da parte di insegnanti che appartengono al mondo produttivo.

Si tratta di una riforma che nasce con l’obiettivo di attuare la sinergia formazione e lavoro infatti la riduzione a 4 anni della durata del percorso con la possibilità di specializzarsi per altri 2 anni negli ITS è in sintonia con lo scopo di andare incontro ai bisogni delle imprese che hanno enorme difficoltà a reperire manodopera specializzata; grazie alla riforma lo studente che intende specializzarsi in un determinato settore, meccanico, scientifico, informatico, elettronico, ecc., potrà farlo dopo 4 anni e a 20 anni sarà un professionista qualificato e preparato per le esigenze del mercato del lavoro.

Il nuovo anno scolastico 2024-2025 inaugura una nuova fase sperimentale per gli istituti tecnici e professionali perché attualmente in base ad una ripartizione regionale riguarderà solo il 30% degli istituti.

ANTONELLA CIRESE                       

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo