Furti di rame sulla rete ferroviaria, arrestato 46enne a Giugliano in Campania (Na)

20 Visite

Un 46enne domiciliato a Giugliano in Campania (Na), è stato arrestato e condotto in carcere dalla Polizia Ferroviaria all’esito di un’indagine sui furti di rame ai danni di Rete Ferroviaria Italiana tra il 2020 e il 2022.

Nel provvedimento di custodia cautelare vengono contestate all’arrestato i reati di falso in atto pubblico con induzione in errore di pubblici ufficiali e truffa aggravata ai danni dello Stato; reati commessi in concorso con altri soggetti in corso di identificazione.

Molte delle autovetture utilizzate per commettere i furti venivano, rintracciate in un campo rom di Giugliano. Dalle indagini effettuate è scaturito che le autovetture presenti nei principali campi rom della provincia di Napoli, erano intestati fittiziamente a terze persone.

In particolare, molti di questi veicoli risultavano solo formalmente intestati ad una società apparentemente dedita alla compravendita di auto, il cui amministratore unico e legale rappresentante è risultato essere proprio il 46enne tratto in arresto.

La società risultava intestataria di oltre 600 veicoli e l’indagato non presentava dichiarazioni dei redditi da dieci anni.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo