Usura, accordo quadro per la prevenzione e il contrasto

[epvc_views]

Firmato stamattina in Prefettura alla presenza del Commissario straordinario del Governo

Stamattina, presso il Palazzo di Governo, il Prefetto di Napoli, Michele di Bari, ed il Direttore Regionale Intesa San Paolo e Presidente ABI regione Campania, Giuseppe Nargi, alla presenza del Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, Prefetto Maria Grazia Nicolò, hanno sottoscritto l’Accordo quadro per la prevenzione e il contrasto del fenomeno dell’usura. Nello strumento pattizio è sancita l’istituzione, presso la Prefettura, di un Osservatorio sul fenomeno che – tra l’altro – curerà la promozione di iniziative d’informazione sull’utilizzo dei Fondi di prevenzione, la diffusione di un’informazione corretta finalizzata all’inclusione sociale e finanziaria delle fasce vulnerabili della popolazione, in particolare microimprese e famiglie in momentanea difficoltà, e lo studio e la proposta di misure di contrasto ai reati di usura e racket. L’attività volta a contrastare tali odiosi fenomeni costituisce una priorità assoluta, da perseguire mediante ogni utile incremento degli strumenti di sostegno agli operatori economici e alle altre vittime di usura e racket. L’azione di prevenzione, infatti, può essere risolutiva per bloccare la diffusione di tali fenomeni criminali, grave minaccia alla libertà degli operatori economici, agli equilibri di mercato e al rispetto delle normali regole sulla concorrenza. Il Prefetto ha sottolineato “l’urgente necessità di promuovere valide iniziative di accompagnamento perché gli operatori economici e le altre vittime del fenomeno adottino un percorso virtuoso per essere adeguatamente assistiti e per uscire da questo drammatico circolo”.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo