Murale Piazza Ottocalli, i residenti: basta simboli di violenza

21 Visite

«E’ stato disegnato un gigantesco murales su un muro, a viale Antonio Vitale, spalle della chiesa a piazza Ottocalli, sullo scalone, raffigurante una immagine indegna e vergognosa di un bandito con in mano un coltello sporco di sangue. Quale sarebbe il significato? Il messaggio che vogliono dare? E’ assurdo! Cosa spieghiamo ai nostri figli? Va immediatamente coperto, ma poi chi l’ha autorizzato». Questo quanto scrivono alcuni cittadini napoletani, residenti nella zona di piazza Ottocalli, che hanno segnalato il murale alle competenti autorità.

Accertata la presenza dell’opera che sovrasta un tricolore dipinto sulla scalinata e che è rappresentata da un volto dalle fattezze malvage, con una sciarpa a coprire la parte inferiore del viso, con un coltello insanguinato collocato in una mano, la questione è stata segnalata al Prefetto e al Comune chiedendo “se questo murale sia stato autorizzato o sia totalmente abusivo e se ritengano opportuno che questo simbolo della violenza sia presente nella nostra città”. 

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo