“C’era una volta… fratielle e surelle”, gli spaccati culturali di Napoli da Gaetano Amato

48 Visite

C’era una volta… fratielle e surelle”, il nuovo libro dello scrittore, attore e parlamentare Gaetano Amato verrà presentato sabato 17 febbraio dalle 18:00 presso la Parrocchia Maria Ss. del Carmine – Spazio solidale Don Aniello dello Ioio a Castellammare di Stabia, in Via del Carmine, 12 B-G.

Sarà il quarto ed ultimo capitolo della collana editoriale “Racconti dal Golfo” curata da Edizioni GRAF con il contributo della Regione Campania.

Il libro è un racconto che esplora il profondo legame tra identità e terra natia. Un viaggio interiore attraverso il passato: nomi, luoghi e tradizioni che plasmano ogni identità. Anche viaggiando per il mondo, i luoghi di origine rimangono impressi nell’animo. La terra natia è sangue. Il sangue è vita”.
Così descrive questo suo nuovo capitolo letterario Gaetano Amato, che ha aderito all’iniziative solidali lanciate da Edizioni GRAF.

Infatti anche questo titolo è pubblicato per sostenere iniziative benefiche e/o rivolte alla formazione giovanile e culturale. Questa volta i proventi verranno devoluti alla Cooperativa sociale Artigiani di Preziosità di Castellammare di Stabia. La scelta di sostenere le iniziative laboratoriali nasce dal riconoscimento delle stesse come risorsa per valorizzare l’uomo, e la sua dignità, attraverso percorsi di orientamento al lavoro e l’inclusione sociale. I laboratori sono guidati in un’ottica pedagogico-clinica dalla cooperativa e da professionisti del settore.

La collana “Racconti dal Golfo” offre sguardi diversi su numerosi aspetti della cultura di Napoli e della sua provincia, dalla passione calcistica alla nuova comicità locale, passando per racconti introspettivi e spaccati culturali. Tutti i titoli sono accomunati da una identità grafica peculiare che uniforma e allo stesso tempo contraddistingue le diverse uscite.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo