Prefetto incontra Tano Grasso. Presentate iniziative antiracket

30 Visite

Il prefetto di Napoli, Michele di Bari, ha incontrato a Palazzo di Governo Tano Grasso, fondatore della prima associazione antiracket e della Fai Federazione delle associazioni antiracket e antiusura italiane. Nell’occasione, di Bari ha illustrato le iniziative in atto dalla Prefettura dove lo scorso primo febbraio è stato siglato un accordo quadro per prevenire e contrastare racket e usura.

Lo strumento pattizio, ricorda una nota, è finalizzato, tra l’altro, alla promozione di iniziative d’informazione sull’utilizzo dei Fondi di prevenzione, alla diffusione di un’informazione corretta per favorire l’inclusione sociale e finanziaria delle fasce vulnerabili della popolazione, in particolare microimprese e famiglie in momentanea difficoltà, e lo studio e la proposta di misure di contrasto ai reati di usura e racket.

Il prefetto ha sottolineato l’impegno profuso, in stretta sinergia con l’autorità giudiziaria, per realizzare “un percorso virtuoso volto ad assistere le vittime nel momento della denuncia, primo passaggio per uscire dal drammatico circolo generato dai reati di racket ed usura”. Grasso ha messo a sua volta in risalto l’importanza che riveste la denuncia, attraverso le associazioni antiracket, sostenuta della comunanza che si crea tra le associazioni e le Istituzioni, uno stretto legame che conferisce particolare efficacia all’azione di contrasto ai fenomeni malavitosi.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo