Al rione Amicizia a Napoli un nuovo campetto per i ragazzi

32 Visite

I ragazzi che vivono nel rione Amicizia, nella III Municipalità, da oggi potranno giocare nel nuovo campetto di calcio realizzato nell’ambito degli obiettivi del Tavolo per l’infanzia e l’adolescenza promosso lo scorso anno dal sindaco, Gaetano Manfredi.

La realizzazione dello spazio presso l’istituto comprensivo ‘Radice Sanzio Ammaturo – plesso San Francesco’ è frutto della convenzione stipulata tra il Comune di Napoli e Claudio Zanfagna, presidente dell’associazione ‘Progetto abbracci onlus’, come atto di mecenatismo.

«Il rione Amicizia è tra le aree più difficili della città e dobbiamo lavorare con concretezza – ha detto il sindaco Manfrediqui abbiamo già fatto un intervento sull’asilo nido che è stato potenziato e oggi inauguriamo il campetto. Le cose piccole ma concrete sono quelle che fanno la differenza: questa è la politica che stiamo seguendo e continueremo così con il supporto alle scuole, stando vicino alle famiglie. E’ un lavoro quotidiano, molto oscuro ma è l’unico che poi dà dei frutti».

Il campetto oltre che essere a disposizione dei ragazzi del quartiere, da oggi e fino al 30 giugno sarà utilizzato anche dai ragazzi di ‘Villagiochiamo’, impianto sportivo polivalente di via Cosenz che sarà chiuso per consentire i lavori di recupero e di riqualificazione della stazione Bayard e dell’area circostante, come da accordo stipulato tra l’amministrazione e Fs Sistemi urbani. “Fare del bene ai ragazzi della città è la cosa migliore che può capitare a ciascuno di noi e che si può fare – ha sottolineato Zanfagna – Abbiamo avviato una raccolta fondi che è andata al di là delle aspettative e cosi oltre a questo realizzeremo altri due campetti: uno al rione Traiano, che è già terminato, e un altro presso la scuola ‘Angiulli’ al rione Sanità il cui cantiere apre la prossima settimana”.

«Lo sport è importante sempre e per tutti – ha concluso Paolo Siani, alla guida del Tavolo per l’infanzia e l’adolescenza – quest’inaugurazione è una piccola pillola di salute per tutti. Questo campetto sarà controllato dalla scuola, non sarà vandalizzato ed è un modo per far sì che i ragazzi possano venire qui a giocare ed evitare di fare altro.  E’ un segnale molto positivo». (Fonte: Ansa)

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo