Impegno del Comune per ricollocare gli ex lavoratori della Terme di Agnano

32 Visite

Hanno sciolto il presidio lavoratori della Terme di Agnano che, guidati da Si Cobas, in segno di protesta avevano occupato la Sala Nugnes del Consiglio comunale di Napoli, in via Verdi. La delegazione dei lavoratori dell”azienda partecipata dal Comune di Napoli, che lamenta lo stop delle attività della struttura termale e il mancato pagamento di 17 mesi di stipendio, ha incontrato le assessore alle Attività produttive al Lavoro, insieme al direttore generale del Comune, al dirigente Area Partecipate e al liquidatore della società Terme di Agnano.

Come riporta una nota di palazzo San Giacomo, è stato comunicato ai dipendenti che è in corso una ricognizione sul fabbisogno di personale delle partecipate comunali e la prossima settimana verranno avviati i colloqui con i 19 lavoratori per attestarne le competenze e definire la più idonea ricollocazione. Dal liquidatore sono giunte rassicurazioni sull”iter per la cessione agli attuali coloni di alcuni terreni non funzionali all”attività termale. Il ricavato della vendita, su sollecitazione degli assessori, sarà destinato al pagamento di parte delle mensilità arretrate vantate dai lavoratori.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo