Sandokan diventa collaboratore di giustizia

61 Visite

Francesco Schiavone, più conosciuto col soprannome di Sandokan che indicava l’irriducibile super boss dei Casalesi arrestato nel 1998 e poi detenuto in regime di 41/bis, ha deciso di collaborare con la giustizia.
La notizia, lanciata dalle colonne di quotidiano “Cronache di Caserta”, è stata però confermata anche dalla DNA (Direzione Nazionale Antimafia). 

La collaborazione sarebbe il risultato di un silenzioso e discreto lavoro diplomatico svolto da Dna e la Dda di Napoli hanno svolto un lavoro con la massima discrezione.
Schiavone è stato arrestato nel luglio del 1998 e da allora è recluso, per buona parte di questi anni, al regime del 41 bis

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo