Napoli, i “cammini” come strumento di sviluppo turistico sostenibile

48 Visite

Mercoledì 29 maggio si terrà a Napoli, presso il polo museale della Pietrasanta, il convegno conclusivo del progetto “Alla scoperta dei luoghi del Cammino di San Francesco Caracciolo, patrono dei Cuochi”. Questo evento conclude la seconda edizione della manifestazione, che ha coinvolto sei comuni del Casertano: Mignano Monte Lungo, Pietravairano, Presenzano, Rocchetta e Croce, Teano e Villa Literno. Il progetto ha proposto un’esperienza di turismo lento, mirata alla rigenerazione dei borghi attraverso cultura, storia, enogastronomia, agroalimentare e valorizzazione dei paesaggi.

Il convegno, moderato dal giornalista e storico della gastronomia antica di corte Giovanni Serritelli, inizierà alle 10 con un intervento di Nicola Caracciolo, che illustrerà la storia del Cammino di San Francesco Caracciolo e il ruolo del POC nel progetto. 

Seguiranno i saluti istituzionali di Rosanna Romano, direttrice generale delle politiche culturali e del turismo della regione Campania; Raffaele Iovine, presidente dell’associazione polo culturale Pietrasanta; Andrea Maccarelli, sindaco di Presenzano e comune capofila del progetto; padre Pierpaolo Ottone, consultore dell’ordine dei chierici regolari minori “caracciolini”; e Ludovico d’Urso, presidente del dipartimento solidarietà emergenze della federazione italiana cuochi della Campania.

Il convegno vedrà la partecipazione di numerosi relatori di rilievo: Sara Zanni, archeologa e guida ambientale, parlerà dei cammini italiani interregionali; Davide Nanna, CEO di “Cammini d’Italia”, interverrà sulla rete dei cammini italiani; don Federico Battaglia, tutor del progetto Policoro dell’arcidiocesi di Napoli, discuterà del patrimonio ecclesiale come “spazio santo”; Stefano Gobbi, responsabile delle politiche sociali, terzo settore e innovazione Sport e Salute, tratterà lo sport e il cammino come “generatori di comunità”; Camilla Turelli, direttrice di fondazione etica, illustrerà il progetto TAPPA- acronimo di Territori Attivi Per Paesi Accoglienti- e il ruolo del cammino di San Francesco Caracciolo nello sviluppo locale; Nicola Tardelli, CFO di Healthy Virtuoso, parlerà dell’importanza della tecnologia per la promozione della qualità della vita.

La sintesi del progetto sarà presentata da Nicola Caracciolo, Margherita Rizzuto e Valerio Rolando

L’ultimo panel del convegno coinvolgerà i sindaci dei comuni partner: Andrea De Luca (Mignano Monte Lungo), Marianna Di Robbio (Pietravairano), Andrea Maccarelli (Presenzano), Salvatore Geremia (Rocchetta e Croce), Giovanni Scoglio (Teano) e Valerio Di Fraia (Villa Literno).

La giornata si concluderà con l’intervento di Rodolfo Molettieri, maestro panificatore, che racconterà del pane di San Francesco Caracciolo, seguito da una degustazione “Pan Buffet” a cura dell’Antica Forneria Molettieri con lo chef Marcello Molettieri.

L’intervento è cofinanziato dal POC Campania 2014-2020 nell’ambito della rigenerazione urbana, delle politiche per il turismo e la cultura.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo