A Marano sequestrata pensione abusiva per cani

[epvc_views]

I Carabinieri Forestali del Nucleo di Pozzuoli, grazie alla segnalazione di un’associazione animalista, hanno scoperto e sequestrato una pensione abusiva per cani nel comune di Marano di Napoli.

All’interno di un’abitazione e di alcuni box esterni, gli agenti hanno trovato 37 cani di diverse razze che versavano in condizioni precarie: sporchi e detenuti in maniera irregolare.

La proprietaria dell’immobile, una donna di 50 anni, non è stata in grado di esibire la documentazione sufficiente che attestasse il legittimo possesso degli animali, né l’autorizzazione per esercitare l’attività di pensione per cani.

I cani sono stati visitati dai veterinari della ASL Napoli 2 Nord e successivamente affidati a strutture idonee, mentre la donna è stata denunciata.

L’operazione dei Carabinieri Forestali evidenzia ancora una volta l’importanza della vigilanza e del controllo sul territorio per contrastare il fenomeno dell’abusivismo e tutelare il benessere degli animali.

In considerazione della specificità della situazione, i militari hanno richiesto l’intervento del Servizio Veterinario della ASL Napoli 2 e dell’Ufficio Tecnico del Comune di Marano di Napoli. Stando a quanto si apprende, la responsabile dell’attività è stata denunciata in stato di libertà per maltrattamento di animali ed abuso edilizio presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Napoli Nord.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo