Il teatro di Molière ritorna in scena a Sala Assoli

45 Visite

Questo weekend SALA ASSOLI ospiterà una nuova produzione teatrale che promette di far parlare di sé: Don Giovanni – del limite e della finzione. Si tratta di un’opera che propone una rivisitazione del celebre lavoro di Molière, adattato e tradotto da Antonio Piccolo, con la regia e le musiche di Mario Autore.

La trama ruota attorno a un giovane nobiluomo, sfrenato e libertino, che viene punito dal destino dopo l’ennesima nefandezza compiuta. Molière, autore noto per la sua abilità nell’affrontare temi delicati e controversi, tenta di offrire una feroce satira contro la doppia morale, mascherandola da denuncia. Tuttavia, nonostante i suoi sforzi, l’opera subisce l’implacabile censura dell’epoca, che colpisce nuovamente il maestro dopo il precedente rifiuto di Tartufo.

La scelta di riportare in scena questo personaggio mitico e dannato si basa sull’attualità e sulla rilevanza dei temi trattati. Don Giovanni incarna l’illuminismo ante litteram, negando l’esistenza di Dio e ponendo la realtà interamente sotto il dominio della ragione e della calcolabilità. Un’idea che, nonostante sia stata avanzata secoli fa, risuona ancora oggi nel mondo contemporaneo, segnato da un’epoca post-nietzschiana e dalle incertezze del Novecento.

Lo spettacolo sarà in scena dal 1 al 3 marzo, con rappresentazioni il venerdì e il sabato alle ore 20:30 e la domenica alle ore 18:00. 

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo