“Amore di mamma” – Underforty ha ricordato Liliana Dama D’Aiuto

85 Visite

Lo scorso sabato 2 marzo si è tenuta una giornata interamente dedicata alla sociologa Liliana Dama D’Aiuto, un’indimenticabile paladina della prevenzione del cancro al seno.

Intitolato “Amore di mamma”, l’evento organizzato dall’Associazione Underforty si è svolto presso il “Ruah” di San Vitaliano alla presenza di un folto pubblico, ed è stato introdotto dalla giornalista, nonché testimone Underforty, Mary D’Onofrio.

La Presidente dell’associazione Maria Conte, da sempre in prima linea nella diffusione alla prevenzione, ha definito Liliana Dama D’Aiuto “una donna speciale”.
Ha raccontato, tra l’emozione dei presenti, i vari episodi che la legano a Liliana; una donna che ha lasciato tracce indelebili in tutti coloro che hanno avuto il piacere e l’onore di conoscerla. Liliana è stata una mamma per tante persone a cui ha lasciato una grande eredità ricca di amore, forza, dignità e sensibilità.
Ho imparato a guardare il mondo con occhi ancora più innamorati, osservando la bellezza e desiderando di imprimerla dentro di me, per non dimenticarla.”

Durante l’incontro sono intervenute anche donne illustri del settore sanitario che hanno raccontato con ammirazione, stima e affetto delle vicende legate all’amicizia con Liliana. Tra queste, la Dottoressa Stefania Bonagura, senologa e figlia di Nicoletta Coniglio, volontaria Underforty, attraverso i suoi racconti ha posto in evidenza la disponibilità e la forza di Liliana. Toccanti le parole dedicate anche da parte della Dottoressa Tina Capasso, responsabile del reparto senologia del “Pascale”, l’azienda ospedaliera dei tumori. Amica storica di Liliana, con lei ha condiviso tanti momenti in supporto delle donne.

Una donna, dunque, che ha lasciato il testimone a tante altre “donne speciali”, volontarie Underforty, per diffondere l’idea della prevenzione e creare momenti di condivisione tra donne che affrontano la stessa malattia.

In seguito è intervenuto il dottor Luigi Leo, che ha spiegato l’importanza della prevenzione e della consapevolezza della malattia, affinché non sia legata agli altrui giudizi, relativi a tanti  tabù. È stata poi la volta del Dottor Massimiliano D’Aiuto, chirurgo, oncologo, senologo e figlio dell’indimenticabile Liliana; dall’alto della sua esperienza, ha parlato delle varie criticità rispetto a chi riceve una diagnosi di cancro e che spesso i pazienti sono discriminati anche nell’accesso ai servizi finanziari.

Amore di mamma”, si è concluso con un aperitivo per ricordare quella “donna speciale”, fonte di ispirazione per tante donne.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo