‘Thioro, un Cappuccetto Rosso senegalese’ in scena alla Mostra d’Oltremare

59 Visite

Thioro, un Cappuccetto Rosso senegalese arriva in scena al Teatro dei Piccoli nella Mostra d’Oltremare. Uno spettacolo che coinvolgerà recitazione, danza e musica. L’appuntamento è fissato per sabato 16 marzo in due fasce, alle ore 11:00 e alle ore 16:00 e il pre-acquisto è obbligatorio su Vivaticket o al box office previo appuntamento. Lo spettacolo è a cura del Teatro delle Albe/ Ravenna Teatro e Ker Théâtre Mandiaye Ndiaye.

È una rivisitazione della popolare favola che fonde tradizione europea e africana: gli spettatori saranno trasportati nella savana anziché nel bosco, il lupo sarà una iena e la casa della nonna si troverà nel continente dove è nata la civiltà umana.

«Thioro è un lavoro a più mani, complice anche alcuni laboratori teatrali condotti con i più piccoli, in cui ognuno ha messo la propria sapienza per costruire una storia teatrale e raccontare una filosofia che, nata in Senegal, oggi proviamo a esportare in tutto il mondo con il nostro gruppo teatrale», riferiscono in una nota gli interpreti Fallou Diop, Adama Gueye, Simone Marzocchi. «La storia di Cappuccetto Rosso è una storia di divoramento, il lupo divora la nonna o la nonna divora il lupo, non lo sappiamo. Alla luce del senso di paura che attraversa ancora le strade d’Italia, mentre si incrociano gli sguardi di italiani e immigrati – faccio io paura a loro o loro hanno paura di me? – bisogna far dialogare la savana, dove per giorni puoi non incontrare anima viva, e la foresta da cui provengono quei forestieri che hanno qualcosa da raccontare purché trovino qualcuno ad ascoltare».

Lo spettacolo sarà anche riproposto per le scuole nelle giornate di giovedì 14 e venerdì 15 marzo.

[responsivevoice_button buttontext="Leggi articolo" voice="Italian Female"]

News dal Network

Promo